Fondazione Montanelli Bassi
 
9 febbraio

Compleanni:Pietro Nenni (9 febbraio 1891 – 1 gennaio 1980)


Compleanni

Anticipiamo la puntata del mercoledì perché oggi, 9 febbraio, ricorre il “compleanno” di un altro protagonista della prima Repubblica, che, come Amintore Fanfani che abbiamo ricordato sabato scorso 6 febbraio, ha svolto un ruolo centrale nella politica italiana del Novecento.

Pietro Nenni (9 febbraio 1891 – 1 gennaio 1980)

[…] Il vecchio uomo non è un sognatore. Quando dal podio del comizio annunzia la palingenesi in toni millenaristici, lo fa per creare una suggestione di cui poi resta egli stesso prigioniero. E’ la sorte dei grandi tribuni. Ma c’è chi, come Mussolini, in prigione ci rimane, a vita. Nenni ne evade nel momento in cui si spenge l’ultimo applauso, per ridiventare quello che è, quello che è sempre stato: il realista distaccato, l’uomo del “possibile”.

[…] Era uno degli ultimi scampoli (l’altro è Pertini) della vecchia Italia che sopravviveva in quella d’oggi, e vi si stagliava per il suo spessore e autenticità. Nemmeno la settantennale milizia politica coi suoi sotterfugi e compromessi lo aveva guastato. Tollerava le debolezze altrui – la disonestà, l’inganno, la sete di potere -, e spesso anche se ne serviva, ma non le condivideva. Non era uomo di rancori, non ne nutrì mai nemmeno per l’ex compagno Mussolini che, se fosse stato per lui, non sarebbe certo finito come finì.

Da Indro Montanelli, Istantanee, Figure e Figuri della prima Repubblica, Rizzoli, 1994, pp. 216-217.

Copyright Eredi Montanelli. Tutte le opere di Indro Montanelli sono pubblicate da Rizzoli Editore                                                              

 

QUI

RIPOSA

PIETRO NENNI

BONARIO

RIVOLUZIONARIO

ABITUDINARIO

SOGNO’

BARRICATE

SU CUI

PASSEGGIARE

IN

PANTOFOLE

 Da Indro Montanelli, Ricordi sott’odio, a cura di Marcello Staglieno, Rizzoli, 2011, p. 187




     

 
© 2009-2021 - Montanelli Montanelli Bassi - Codice fiscale 91003700480