21 aprile

Socialismo (n. 2)



 Nel 1997 a chi gli chiedeva una difesa dei socialisti, allora coinvolti in varie vicende giudiziarie, così rispondeva Indro:

[…] So bene cosa volete da me: la conferma che il socialismo non è un’ideologia aberrante, ma contiene elementi di onestà e purezza. Questa conferma ve la do volentieri – io che socialista non sono mai stato. Eppure non è sufficiente avere avuto come padri i Turati e i Massarenti quando circolano i figli che conosciamo. […] Il socialismo è come un’automobile, che prima viene rubata e poi usata per compiere una rapina. Ai socialisti veri – non a quelli che piagnucolano: «Non eravamo peggio degli altri» - posso solo dire: abbiate pazienza. Il tempo non serve solo a prescrivere i reati. Serve anche a cancellare i brutti ricordi (vostri e nostri).

Corriere della sera, La stanza di Montanelli, 20 gennaio 1997

Copyright Eredi Montanelli. Tutte le opere di Indro Montanelli sono pubblicate da Rizzoli Editore

 
 

Quarta di copertina del volume I. Montanelli, Le Stanze. BUR – Corriere della Sera 2018


© 2009-2021 - Montanelli Montanelli Bassi - Codice fiscale 91003700480